Alessandria – Centinaia di studenti contro la riforma Gelmini


Questa mattina si è snodato per la città un nuovo corteo di centinaia di studenti contro la riforma Gelmini. Lo striscione di apertura titolava “No alla riforma Gelmini, vogliamo una scuola di tutti/e per tutti/e!”, un messaggio chiaro, riferito soprattutto all’ultima sortita leghista che prevede l’ istituzione di classi differenziate per i migranti. La manifestazione ha gridato per le strade la sua indignazione di fronte a questo provvedimento razzista e xenofobo, soprattutto davanti alla sede della Lega Nord, letteralmente assediata, dove è intervenuto dal sound system uno studente migrante. Gli studenti si sono successivamente allontanati dal centro storico per raggiungere l’ ex caserma dei vigili del fuoco che mercoledì verrà assegnata agli occupanti. Un’ occupazione a cui hanno partecipato attivamente anche gli studenti del movimento studentesco che hanno scelto di creare un laboratorio anti Gelmini all’interno dell’ edificio. Sono tanti i progetti e le iniziative che sono in programma, poiché, come è stato detto dal sound system, oggi è stato solo l’inizio di un percorso di resistenza, ma soprattutto di riappropriazione. I manifestanti si sono quindi dati appuntamento oggi alle 15.30 per riunirsi in assemblea e organizzare le prossime iniziative, mentre domani parteciperanno all’assemblea pubblica indetta dagli universitari all’interno della sede di Scienze Politiche e Giurisprudenza.

Utilizzando il sito accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per gestire i suoi contenuti e tracciare le visite al sito. Cliccando di "Accetto" o proseguendo nella navigazione di questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Chiudi