L’ex caserma VVFF è ora uno spazio di tutti e per tutti gli abitanti di Alessandria


La Comunità San Benedetto al Porto ha avuto in comodato d’uso, insieme ad altri soggetti Alessandrini, una palazzina e il giardino nell’EX CASERMA dei Vigili del Fuoco in via Piave 65 ad Alessandria. La Provincia di Alessandria ha volentieri accettato che le condizioni d’uso per quello spazio fossero legate ai principi democratici dell’antifascismo, dell’antirazzismo e della solidarietà laica e responsabile (gli stessi enunciati nei primi 12 articoli della nostra Costituzione). Con l’esplicito accordo che gli spazi fossero aperti ad attività e servizi di Pubblica Utilità e con finalità Sociali, senza preconcetti.

Abbiamo raccolto la sfida e con i protagonisti di alcuni Centri Sociali Alessandrini e con moltissimi giovani studenti e lavoratori ci siamo rimboccati le maniche e abbiamo messo mano alle nostre precarie finanze. Per la Comunità San Benedetto questo vuol dire un impegno di spesa di circa 40.000 Euro per i prossimi 5 anni di cui la metà serviranno nel 2009 per completare i lavori di ristrutturazione e di straordinaria manutenzione che gli spazi richiedono. E’ il nostro contributo alla Città tutta.

La scommessa è quella di realizzare ad Alessandria, per la prima volta, uno spazio sociale
multifunzionale con:

– attività sportive, corsi con istruttori qualificati, attività fisico-riabilitative (nella grande palestra al
Primo Piano)
– attività teatrali ed artistiche con camerini e attrezzature (nello spazio Teatro al Piano Terra)
– attività sociali, culturali e relazionali ( nel bar/libreria/sala lettura/spazio internet/video/relax)
– attività di educazione alla mondialità (prodotti equi e solidali in collaborazione con le
Associazioni Ya Basta, CTM ed Equazione/Calebasse)
– attività scolastiche (doposcuola per elementari e medie inferiori, corsi di sostegno di lingua
italiana per bimbi stranieri, corsi di avvicinamento all’Inglese per bambini, corsi di informatica-
base per bambini ed adulti)
– corsi di autosupporto tra studenti delle medie superiori e dell’Università
– Centro Studi e documentazione di carattere Sociale
– attività di servizio pubblico ( sportello migranti, rete sociale per la casa, segretariato sociale,
spazio bimbi per donne lavoratrici)
– attività di cooperazione sociale (in collaborazione con Consorzio Sociale “Consolidale”per
progetto di orientamento e supporto al lavoro per soggetti svantaggiati, progetto per lo studio e
l’applicazione di forme di MICROCREDITO per le donne, formazione agli Istituti scolastici)
– cooperazione Internazionale (educazione alla mondialità, all’interculturalità, alla pace) con
mostre fotografiche ed iniziative pubbliche, proiezioni e documentari con filmaker e giornalisti
– spazio dibattiti e sala riunioni per i cittadini del quartiere
– cineforum attrezzato e spazio multimediale
– sala prove per gruppi musicali di giovani Alessandrini (insonorizzata)
– ambiente attrezzato per il Co-working per lavoratori di passaggio e autonomi (la quarta sede in
Italia dopo Milano, Roma e Bologna ?)
– serate invernali di ballo liscio per il quartiere
– cabaret e spettacoli invernali per bambini
– inserimento lavorativo in collaborazione con i Servizi Pubblici di Alessandria (sociali e sanitari) e
impiego di persone svantaggiate con avviamento al lavoro
– banchetti per l’offerta di prodotti biologici e naturali coltivati nell’Alessandrino
– spazio di raccolta, riciclo e distribuzione abiti e accessori a cura di volontari

La maggior parte delle attività saranno praticamente gratuite e i costi per i partecipanti che potranno permetterselo saranno quelli di una Tessera sociale necessaria per attivare le dovute Assicurazioni. Per chi non potrà permetterselo i costi di Assicurazione saranno pagati dal gruppo di gestione della Caserma .

Sarà inoltre cura della Associazione trovare accordi e spazi di collaborazione con tutte le realtà territoriali interessate (compreso il Cissaca e le Amministrazioni locali): lo spazio dell’EX CASERMA si caratterizza a nostro avviso come BENE COMUNE e quindi di tutti i cittadini.
Non alienabile, non sfruttabile per fini speculativi o immobiliari ma utilizzabile (e questo periodo storico ne sottolinea il bisogno) per finalità PUBBLICHE E SOCIALI.

Queste sono solo alcune delle attività già in cantiere che non potrebbero MAI essere realizzate solo
dalla Comunità e dai Centri Sociali coinvolti nell’iniziativa. Sono infatti le proposte e le richieste che abbiamo raccolto da diverse persone, gruppi, Cooperative ed Associazioni di Alessandria. E che insieme a loro stiamo gradualmente cercando di realizzare.
Molti quindi sono e saranno i soggetti impegnati in quest’opera.

Lo spazio dell’EX Caserma sarà sicuramente tutto ciò che i Cittadini di Alessandria vorranno che diventi.

Per Associazione
Comunità San Benedetto al Porto

Dott. Fabio Scaltritti

Utilizzando il sito accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per gestire i suoi contenuti e tracciare le visite al sito. Cliccando di "Accetto" o proseguendo nella navigazione di questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Chiudi