Alessandria – Gli operai della Texo Group occupano lo stabilimento


Sono 18 gli operai che da giovedì 1 ottobre hanno occupato lo stabilimento della Texo Group di Spinetta Marengo, sobborgo di Alessandria. “Una misura dura, ma necessaria, a cui ci hanno costretto anni di gestioni fallimentari” spiegano i lavoratori in lotta.

Nel giugno del 2008 la Texo Industries subisce il fallimento, da cui nasce la Texo Group. La nuova gestione sembra garantire stabilità e la soluzione del debito gestito dal Curatore fallimentare. Le inadempienze della Texo, però, fanno precipitare la situazione, fino al sequestro dello stabilimento nel luglio di quest’anno.

Con il sequestro vengono  bloccate le attività dell’azienda, mettendo a repentaglio i posti di lavoro delle/dei 18 lavoratrici/tori.

La tensione e la rabbia dei dipendenti è palpabile. “Noi siamo per la legalità ma, paradossalemente, nel Paese dove i furbetti del quartiere la fanno quasi sempre franca, in questo caso l’applicazione della giustizia cancella il diritto al lavoro” sostengono nel materiale diffuso in questi giorni.

Domani è in agenda un incontro tra parti sociali e istituzioni, che dovrebbe chiarire le sorti delle donne e degli uomini che lottano per il proprio posto di lavoro. Pur sperando in una soluzione, gli operai promettono: “se l’occupazione non bastasse non escludiamo di fare iniziative ancora più eclatanti”.

 

Utilizzando il sito accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per gestire i suoi contenuti e tracciare le visite al sito. Cliccando di "Accetto" o proseguendo nella navigazione di questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Chiudi