Texo Group Alessandria: continua l’occupazione dopo l’incontro tra le parti sociali


 

Le/I 18 lavoratrici/tori della Texo Group di Spinetta continuano l’occupazione, dopo l’incontro tra le parti di ieri in Provincia, rivelatosi un fallimento. Uno solo dei tre soci si è presentato all’incontro e il curatore fallimentare ha fatto trapelare che per lui la partita è da considerarsi chiusa.

 

Al momento si trascina una  tesa situazione di stallo. Gli operai vivono nell’esasperazione di sapere che l’azienda potrebbe ricominciare a lavorare da subito e l’ombra della chiusura definitiva a causa delle fallimentari e irresponsabili gestioni precedenti e dell’intricato rapporto con il curatore fallimentare.

 

Intanto nella mattinata di oggi un gruppo di operai della Texo insieme ad alcuni sindacalisti della Fiom, in rappresentanza dei compagni in occupazione, sono andati davanti alla Prefettura a distribuire un volantino informativo per cominciare a sensibilizzare la città e per “portare la lotta anche fuori dalla fabbrica” come sostiene un operaio rimasto a mantenere l’occupazione.

 

Nel pomeriggio una delegazione di trenta persone, fra attivisti dei centri sociali e studenti dell’Onda, sono tornati alla fabbrica occupata dove si sono fermati a parlare con gli operai in lotta alcune ore e hanno portato un contributo per la cassa di resistenza. L’ennesima pessima notizia sembra essere il rischio che non venga pagata la cassa integrazione già da questo mese, la goccia che potrebbe far traboccare il vaso.

 

La disperazione e l’esasperazione si fanno giorno dopo giorno più intense, nuove iniziative eclatanti di protesta sono previste nei prossimi giorni.

Utilizzando il sito accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per gestire i suoi contenuti e tracciare le visite al sito. Cliccando di "Accetto" o proseguendo nella navigazione di questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Chiudi