Alessandria – Occupato anche lo scientifico Galilei


Inizia una nuova settimana calda per gli istituti superiori alessandrini: dopo le occupazioni della scorsa settimana da parte degli studenti del Saluzzo, del Volta e del Nervi anche i liceali dello scientifico si uniscono alle iniziative contro il ddl Gelmini sull’università.
Dopo la partecipatissima assemblea di venerdì pomeriggio, tenutasi al Volta, i ragazzi del Galilei hanno dato il via a una nuova settimana di mobilitazioni e iniziative: fin dalle prime ore della mattinata gli studenti si sono riversati in aula magna dichiarando occupato l’istituto.
Sono partite da subito iniziative di approfondimento e discussione: questo pomeriggio alle 15 l’aula magna si è nuovamente riempita per ospitare un’assemblea sul ddl che ha individuato nel 14 dicembre la data chiave per il destino dell’università pubblica.
Una lettura fortemente sostenuta anche da Laura (studentessa universitaria) e Gabriele (dal Politecnico di Torino occupato), che hanno cercato di portare la testimonianza e l’analisi sull’attuale stallo del ddl delle reti universitarie e dei ricercatori in mobilitazione permanente contro lo smantellamento dell’università: “difendere oggi l’università significa sfiduciare questo governo, significa chiederne le dimissioni immediate, significa considerare il 14 dicembre come la prossima data fondamentale per i movimenti in difesa della scuola pubblica” dice Laura concludendo il proprio intervento.
Mentre i ragazzi dello scientifico si preparano a passare la prima notte a scuola si preannuncia una nuova giornata di agitazione per le scuole alessandrine: verso il 14 dicembre, uniti contro la Gelmini, uniti contro la crisi.

 

 

Utilizzando il sito accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per gestire i suoi contenuti e tracciare le visite al sito. Cliccando di "Accetto" o proseguendo nella navigazione di questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Chiudi