Seduti dalla parte del torto


“Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati”

Bertolt Brecht

Seduti dalla parte del Torto

Rassegna teatrale al Laboratorio Sociale

Alessandria Via Piave 65

Spettacolo Unico ore 21 ingresso 5 euro

Una rassegna teatrale al Laboratorio Sociale, spazio comune dei movimenti alessandrini, all’interno di quella che un tempo era la rimessa dei mezzi dei vigili del fuoco e oggi ospita un teatro. Potenza della creatività e della modificazione possibile degli spazi urbani abbandonati.

Un teatro umile, ma degno, come le storie che dentro verranno raccontate e gli artisti che le racconteranno.

Il cabaret e il teatro di impegno sociale la prima coordinata sull’asse cartesiano. La valorizzazione dei percorsi di indipendenza e uno sguardo al nostro territorio la seconda coordinata.

Una rassegna con l’ambizione di essere popolare, pertanto con ingressi esclusivamente calibrati alle coperture delle spese di palcoscenico e ai rimborsi per gli artisti.

Popolare, perché questa è la cultura di cui oggi abbiamo bisogno per orientarci in un mondo pieno di violenza, intolleranza e razzismo.

Una rassegna di parte, dove invitiamo tutti a sedersi dalla nostra stessa parte. Dalla parte del torto.

Sabato 4 Febbraio

Alfredo Minutoli – Caduti nella rete

La tecnologia è la cosa migliore che l’uomo potesse inventare per mettere a nudo i suoi comportamenti, per scoprirsi nudo di fronte a Dio, per vendere e vendersi ogni giorno con la scusa che l’importante è stare al passo con i tempi. Che i tempi volessero la nostra compagnia non è dato di sapere. Maggiori informazioni

Venerdì 10 Febbraio

Quinta tinta – Imprò

Una gara spettacolo di improvvisazione, caratterizzata dall’attiva partecipazione del pubblico, che suggerisce gli spunti agli attori e vota dopo ogni performance. Maggiori informazioni

Sabato 18 Febbraio

Simone Repetto – Borracho on the road

Una chiaccherata fra amici, di quelle che si fanno all’osteria, a tarda ora, fatto di storie: vere e inventate, scritte e improvvisate che cambiano profilo a seconda del teatro, della gente, del momento. Attorno al microfono si invitano amici, personaggi dolci o mostruosi, che parlano e straparlano di sé stessi, degli altri e del nostro mondo tutto storto. Maggiori informazioni

Venerdì 2 Marzo

Beppe Casales – La spremuta

Nei fatti di Rosarno del Gennaio 2010 si concentrano tre nodi fondamentali che stringono al collo l’Italia, e che prima o poi bisognerà avere il coraggio di sciogliere: il rapporto coi migranti, la mafia, il concetto di lavoro. L’Italia è spremuta da mani violente, da molte mani. Il coraggio di chi non vuole più girare la testa, di chi pensa che vivere esiga più dignità deve essere imitato, non temuto. Maggiori informazioni

Venerdì 9 Marzo

Antonello Taurino – Miles Gloriosus ovvero morire d’uranio impoverito

Una storia di soldati, di misteri, di morti e di colpe, di malati, tribunali e assurdità. Ma proprio perciò, chi meglio di due cialtroni può raccontarla? Le vittime dell’uranio impoverito delle guerre degli anni ’90 sono lontane dal clamore del patriottismo nostrano, tanti morti, dimenticati? Che è successo? Solo superficialità? Maggiori informazioni

Venerdì 23 Marzo

Raffaella Porotto – Vicini di casa

Una donna si contrappone alle sicurezze del proprio compagno che, di spalle, non pare neppure ascoltarla. Nelle sue recriminazioni la donna rivendica la legittimità del proprio dubitare, della mancanza di certezze rassicuranti che la contraddistingue. Le sue riflessioni, si accompagnano alla presenza di figure “altre”, I Vicini di Casa, appunto, ognuno con una propria storia, figure che si definiscono e si approfondiscono man mano. Maggiori informazioni

Venerdì 30 Marzo

Extracomici – Cabaretnico

Uno spettacolo di cabaret per affrontare in chiave comica problematiche legate all’integrazione. Ridere di noi e con noi, osservando da una diversa angolazione questa società multiculturale, troppo spesso descritta dai telegiornali utilizzando la stereotipata e semplicistica equazione immigrati – criminalità. Maggiori informazioni

Venerdì 20 Aprile

Max Aub – Alessandria ’44

Attraverso alcuni personaggi che ruotano attorno al giornale dell’epoca “Il Popolo di Alessandria” si snoda una vicenda nell’Alessandria del 1944, stretta tra attacchi Alleati e controllo tedesco. Il testo, nato dopo un lungo approfondimento storico, ricostruisce, attraverso ironia e dramma, farsa e tragedia, un periodo ricco di contrapposizioni e propone uno sguardo sul passato della nostra città. Maggiori informazioni

Utilizzando il sito accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per gestire i suoi contenuti e tracciare le visite al sito. Cliccando di "Accetto" o proseguendo nella navigazione di questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Chiudi