Una giornata di lotta


Non conosce tregua la lotta del Movimento per la Casa di Alessandria: dalle prime ore di questa mattina famiglie, attivisti e solidali del Movimento hanno dato vita ad un consistente presidio in via Savonarola, ad Alessandria, per bloccare lo sfratto esecutivo della famiglia di Claudia. Come evidenziato dall’intensa attività del Movimento per la Casa, in questi ultimi mesi, il numero di sfratti esecutivi in città e provincia continua ad aumentare a dismisura, senza nessuna attenzione da parte delle istituzioni; decine di persone hanno quindi deciso di opporsi quotidianamente a questo scempio che non permette alle famiglie con difficoltà nel pagare l’affitto, di avere garantito il diritto alla casa e, di conseguenza, ad una vita dignitosa. Anche oggi tanti e tante hanno deciso di non arrendersi, di mettere le proprie idee e i propri corpi tra chi si schiera dalla parte di chi la crisi l’ha creata e chi questa crisi la sta pagando sulla propria pelle, nella totale indifferenza e muta inettitudine di quelle istituzioni che dovrebbero garantire servizi e welfare ai cittadini. Nonostante la prova di determinazione e fermezza messa in campo al presidio antisfratto, mantenuto tutto il giorno in via Verneri, il 10 Aprile, l’Ufficiale Giudiziario ha riproposto il bieco tentativo di sfinire famiglie ed attivisti allungando i tempi di esecuzione dello sfratto. La dignità e la forza del Movimento hanno dimostrato anche oggi che l’idea di resistere ai soprusi tramite l’autorganizzazione dal basso, è l’unico modo per non vedersi portare via la possibilità di una vita dignitosa: perché la casa è un diritto che va difeso e bloccare gli sfratti è legittimo. Anche oggi il presidio è durato più di dodici ore e né Ufficiale Giudiziario né proprietari si sono presentati per tentare di eseguire lo sfratto. Una giornata intensa di lotta quella odierna, che ha permesso a Claudia e la sua famiglia di non finire in mezzo ad una strada e segna il passo di una stagione piena di appuntamenti per il Movimento per la Casa, sempre più impegnato e sempre in basso a sinistra.

Utilizzando il sito accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per gestire i suoi contenuti e tracciare le visite al sito. Cliccando di "Accetto" o proseguendo nella navigazione di questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Chiudi