Occupazioni abusive: “necessario l’uso della forza pubblica per sgomberare”


Rita gioca a farci la guerra, un gioco pericoloso…

da alessandrianews

Occupazioni abusive: “necessario l’uso della forza pubblica per sgomberare”

Affermazione dura e convinta quella del sindaco, Rita Rossa, in Consiglio comunale in risposta ad una interpellanza del presidente della Lega Nord, Roberto Sarti, sulla situazione degli alloggi di via Brodolini occupati ormai da diverso tempo. Rossa: “Abbiamo chiesto al Prefetto l’uso della forza pubblica per riportare alla legalità”

ALESSANDRIA – “Non abbiamo alcuna intenzione di fare accordi con chi si muove nell’illegalità, scegliendo vie come quelle dell’occupazione”. Queste le parole del primo cittadino in un articolo di approfondimento di Alessandrianews dopo che il Movimento per la casa aveva occupato abusivamente gli alloggi di via Brodolini al quartiere Cristo nell’ottobre 2014. Una convinzione che è rimasta tale e che è stata ribadita, con toni ben più duri, dal sindaco di Alessandria nella seduta di Consiglio comunale di ieri (8 settembre) in occasione di un’interpellanza presentata dal capogruppo della Lega Nord, Roberto Sarti. La domanda che veniva posta dal Carroccio faceva riferimento allo stato delle cose nell’edificio di via Brodolini. “Sono davvero numerose le lamentele che continuiamo a ricevere – spiega Sarti – dagli abitanti di quella zona”.

Una situazione complicata, soprattutto per il “caso di via Brodolini” perché gli alloggi sono di proprietà del Demanio Militare. “Siamo in un ambito che non rientra nel federalismo demaniale” ha spiegato Rita Rossa. E purtroppo quindi il potere pubblico si allenta ancora di più, rispetto ad altre situazioni di occupazione che avevano però interessato edifici dell’Atc, del Comune stesso o di proprietà della Provincia. In ogni caso, in premessa, il sindaco ha usato parole forti contro il “sistema” del Movimento per la casa. “Chiunque sostenga coloro che occupano illegalmente non va più difeso né giustificato. Abbiamo già fatto richiesta alla Prefettura perché si proceda con l’intervento della forza pubblica per sgomberare e finalmente liberare quelle case”. Il “giro” – come è stato definito – delle occupazioni abusive è già stato denunciato più volte dall’amministrazione: “deve essere chiaro che questo non è sintomo della emergenza abitativa che si sta cercando di affrontare con tavoli e con risorse messe a disposizione (in accordo con le organizzazioni sindacali) sul bilancio” ha aggiunto il sindaco. Affermando come “il diritto alla casa non può essere garantito da un illecito, da un abuso che toglie diritti ad altri”. Così il Comune ha più volte indirizzato la Prefettura perché si agisca per lo sgombero. A Torino 50 occupazioni abusive sono state subito “fermate” con sgomberi forzati. “Noi ad Alessandria ne abbiamo 150 di occupazioni illegali….”.

Nel caso specifico di via Brodolini il Comune in collaborazione con il Cissaca ha fatto una serie di controlli e di verifiche sulle famiglie che occupano quelle case. Ma per il momento è tutto quello che è stato fatto.

09/09/2015 Giulia Boggian

 

Utilizzando il sito accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per gestire i suoi contenuti e tracciare le visite al sito. Cliccando di "Accetto" o proseguendo nella navigazione di questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Chiudi