Due sfratti bloccati al Villaggio: le soluzioni esistono, le famiglie vanno protette.


Se il freddo per ora tarda ed il clima è ben più mite di quanto non dovrebbe essere a novembre, l’inverno è comunque alle porte e con esso il freddo, non si ferma, tuttavia la macchina degli sfratti: due sono stati bloccati al quartiere Villaggio questa mattina.
Due famiglie, due bambini, speranze, lavoro, scuola, bollette, cose normali insomma, le difficoltà della vita inasprite da situazioni che a fatica si prova a far fronte, venendo rimbalzati da un ufficio all’altro; ma per fortuna, situazioni rese meno caustiche dal supporto che l’organizzazione del Movimento per la Casa riesce a dare e a darsi.

Ad un mese dall’apertura del tavolo per la gestione della questione abitativa tra la giunta neoinsediata e il Movimento per la Casa, la quotidianità di chi quella questione la vive sulla propria pelle prosegue polarizzata tra famiglia e lavoro, assemblee, volantinaggi e blocchi degli sfratti, in attesa della ridistribuzione delle deleghe, ora che quella a Straneo si è conclusa e sono arrivate le dimissioni formali di Rolando.

Se l’apertura del tavolo è da considerarsi una vittoria ottenuta grazie ad anni di mobilitazione e informazione capillare, è quanto mai importante che si portino avanti le discussioni generate intorno alla piattaforma presentata dal Movimento per la Casa, proposte reali e praticabili per fare fronte ad un problema che non accennerà mai a flettere se non si cambia il modo di gestirlo.

Crescono infatti i contatti allo sportello casa. Come reso pubblico la settimana scorsa, sono state decine le famiglie contattate da ATC e minacciate di sgombero: si tratta di famiglie che hanno collezionato tra i 3 ed i 24 mesi di morosità negli anni passati e che hanno successivamente ricominciato a pagare regolarmente, tuttavia, ATC, senza pietà, pretende l’appianamento del debito senza tenere conto di un piano di rientro compatibile con le singole situazioni familiari e lavorative.

A queste famiglie ed a tutte le famiglie che stanno vivendo un momento di difficoltà legato all’abitare il Movimento per la Casa assicura supporto ed aiuto e le invita a contattare lo sportello casa, tutti i martedì dalle 18 alle 20 al csa Crocevia, in via Casalcermelli 49/c o al numero 3349943428.

All’assessore che sarà investito della delega alla casa il Movimento continuerà a rivolgersi con determinazione e sicurezza, per andare nella direzione che le proposte presentate indicano, perchè le soluzioni esistono, le case ci sono e le famiglie vanno protette.

Movimento per la Casa

 

Utilizzando il sito accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per gestire i suoi contenuti e tracciare le visite al sito. Cliccando di "Accetto" o proseguendo nella navigazione di questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Chiudi